menu
logo ilcamminodelparco
profile
Comprimi il riquadro laterale

Torchiara

TORCHIARA

Ha legato la propria storia alle alterne vicende della famiglia Sanseverino, divenendo, poi, proprietà dei de’ Conciliis fino all’eversione della feudalità. Il suo toponimo deriverebbe dal latino Torcularia, ossia luogo conosciuto per la spremitura dell’uva. Attualmente il paese conta due frazioni: Copersito e Sant’Antuono. Il sito architettonico più importante è sicuramente Palazzo de’ Conciliis, da pochi mesi riaperto al pubblico. Si tratta d’una costruzione imponente, con un’area d’utilizzo d’oltre 1300 metri quadrati, posta lungo la strada di collegamento tra Torchiara e Copersito e caratterizzata da due antiche torri, l’una di forma quadrata, l’altra circolare. Nella chiesa parrocchiale del SS.Salvatore si conservava un’opera tra le più suggestive del manierismo meridionale: il polittico della Trasfigurazione, oggi nel Museo Diocesano di Vallo della Lucania, realizzato dal pittore Marco Pino da Siena nel 1577.

https://www.halleyweb.com/c065147/hh/index.php/

https://www.girovagate.com/2015/04/torchiara-borgo-da-vedere-verde-cilento.html

TORCHIARA

Ha legato la propria storia alle alterne vicende della famiglia Sanseverino, divenendo, poi, proprietà dei de’ Conciliis fino all’eversione della feudalità. Il suo toponimo deriverebbe dal latino Torcularia, ossia luogo conosciuto per la spremitura dell’uva. Attualmente il paese conta due frazioni: Copersito e Sant’Antuono. Il sito architettonico più importante è sicuramente Palazzo de’ Conciliis, da pochi mesi riaperto al pubblico. Si tratta d’una costruzione imponente, con un’area d’utilizzo d’oltre 1300 metri quadrati, posta lungo la strada di collegamento tra Torchiara e Copersito e caratterizzata da due antiche torri, l’una di forma quadrata, l’altra circolare. Nella chiesa parrocchiale del SS.Salvatore si conservava un’opera tra le più suggestive del manierismo meridionale: il polittico della Trasfigurazione, oggi nel Museo Diocesano di Vallo della Lucania, realizzato dal pittore Marco Pino da Siena nel 1577.

https://www.halleyweb.com/c065147/hh/index.php/

https://www.girovagate.com/2015/04/torchiara-borgo-da-vedere-verde-cilento.html

Comprimi il riquadro laterale
CHIUDI