menu
logo ilcamminodelparco
profile
Comprimi il riquadro laterale

Porta Sirena

La città è attraversata da due strade principali intersecantesi: il cardo (da nord a sud) e il Decumano (da est a ovest). Posta a settentrione è la Porta Aurea che era fiancheggiata da due torri, una quadrata ad ovest, in parte ancora conserva, e un'altra semicircolare ad est, di cui rimangono le fondazioni. Costeggiando, verso est, le mura si arriva fino a Porta della Sirena. Questo nome è dovuto al bassorilievo raffigurante una sfinge (interpretata originariamente come una sirena) che si trova nella chiave di volta dell'arco a tutto sesto che ricopre la porta. A sud, vicino al ristorante Nettuno (aperto nel 1927 utilizzando una vecchia casa colonica che poggiava sulle strutture di una torre) si apre  Porta della Giustizia. Di fronte ad essa, per l'attraversamento di un fossato in cui scorreva una volta il fiume Salso o Capodifiume (che ora passa più a sud), si trova un ponte di pietra. Infine, a occidente è la porta più imponente di tutte: Porta Marina. Rivolta verso il mare ha chiare esigenze di tipo difensivo e costituisce un importante esempio di architettura militare. Guardando la prta si può notare a destra il muro obliquo che continua il contorno della roccia affiorante dalla pianura. La sua funzione era quella di consentire, a chi si trovava nella città, di colpire gli assalitori sul fianco dentro non protetto dallo scudo /che veniva retto con il braccio sinistro). Il suo scopo dunque ero lo stesso delle celebri Porte Scee di Troia. Porta Sirena

La città è attraversata da due strade principali intersecantesi: il cardo (da nord a sud) e il Decumano (da est a ovest). Posta a settentrione è la Porta Aurea che era fiancheggiata da due torri, una quadrata ad ovest, in parte ancora conserva, e un'altra semicircolare ad est, di cui rimangono le fondazioni. Costeggiando, verso est, le mura si arriva fino a Porta della Sirena. Questo nome è dovuto al bassorilievo raffigurante una sfinge (interpretata originariamente come una sirena) che si trova nella chiave di volta dell'arco a tutto sesto che ricopre la porta. A sud, vicino al ristorante Nettuno (aperto nel 1927 utilizzando una vecchia casa colonica che poggiava sulle strutture di una torre) si apre  Porta della Giustizia. Di fronte ad essa, per l'attraversamento di un fossato in cui scorreva una volta il fiume Salso o Capodifiume (che ora passa più a sud), si trova un ponte di pietra. Infine, a occidente è la porta più imponente di tutte: Porta Marina. Rivolta verso il mare ha chiare esigenze di tipo difensivo e costituisce un importante esempio di architettura militare. Guardando la prta si può notare a destra il muro obliquo che continua il contorno della roccia affiorante dalla pianura. La sua funzione era quella di consentire, a chi si trovava nella città, di colpire gli assalitori sul fianco dentro non protetto dallo scudo /che veniva retto con il braccio sinistro). Il suo scopo dunque ero lo stesso delle celebri Porte Scee di Troia. Porta Sirena

Comprimi il riquadro laterale
CHIUDI