menu
logo ilcamminodelparco
profile
Comprimi il riquadro laterale

Cuccaro Vetere

CUCCARO VETERE

Il toponimo ne indica la posizione, in cacumen montis, sulla sommità del monte; posizione strategica la cui importanza ben compresero Enotri i Greci, che ne furono i primi abitanti. Nella chiesa parrocchiale di San Pietro, sulla quale abbiamo notizie certe risalenti al periodo angioino, si venera una preziosa Reliquia del Legno della Santa Croce, custodita in un’artistica croce di rame e argento. Tra le altre opere d’arte, si possono ammirare la monumentale scultura lignea raffigurante San Pietro, risalente agli anni Novanta del Settecento, Opera della bottega di Giuseppe Picano e una preziosissima Acquasantiera, purtroppo ancora negletta, in pietra grigia di Roccagloriosa, risalente alla prima meta del XII secolo. Da non perdere: la Cappella gentilizia di Sant’Antonio di Padova, col bel Cenotafio del 1793, in bianco di Carrara, del Vescovo Giuseppe Farao e il restaurato Covento di san Francesco, fondato nel 1333 e considerato, tra i sette fatti edificare nel Cilento dai Sanseverino, quello più importante.

http://www.comune.cuccarovetere.sa.it/

CUCCARO VETERE

Il toponimo ne indica la posizione, in cacumen montis, sulla sommità del monte; posizione strategica la cui importanza ben compresero Enotri i Greci, che ne furono i primi abitanti. Nella chiesa parrocchiale di San Pietro, sulla quale abbiamo notizie certe risalenti al periodo angioino, si venera una preziosa Reliquia del Legno della Santa Croce, custodita in un’artistica croce di rame e argento. Tra le altre opere d’arte, si possono ammirare la monumentale scultura lignea raffigurante San Pietro, risalente agli anni Novanta del Settecento, Opera della bottega di Giuseppe Picano e una preziosissima Acquasantiera, purtroppo ancora negletta, in pietra grigia di Roccagloriosa, risalente alla prima meta del XII secolo. Da non perdere: la Cappella gentilizia di Sant’Antonio di Padova, col bel Cenotafio del 1793, in bianco di Carrara, del Vescovo Giuseppe Farao e il restaurato Covento di san Francesco, fondato nel 1333 e considerato, tra i sette fatti edificare nel Cilento dai Sanseverino, quello più importante.

http://www.comune.cuccarovetere.sa.it/

Comprimi il riquadro laterale
CHIUDI