menu
logo ilcamminodelparco
profile
Comprimi il riquadro laterale

Aquara

AQUARA

Aquara si trova a circa 500 m s.l.m. su d’una collina, che raggiunge un’altezza massima di 770 metri (Tempa d’Aquara); rinomata com’il paese dell’olio e del vino. Il suo nome deriverebbe dall’abbondanza dell’acque sorgive. Nel medioevo fu un feudo appartenuto alla famiglia degli Spinelli, duchi di Laurino, e di quest’epoca resta la testimonianza del Castello ducale, concesso, nel 1504, dal re di Spagna ad Ettore Fieramosca, eroe della Disfida di Barletta. Da vedere il restaurato Convento benedettino del 1400, in cui è vissuto Padre Ivone, filosofo neoplatonico, gli scritti del quale sono conservati nella biblioteca della Certosa di Padula. È stato pubblicato un Regesto delle leggi vigenti ad Aquara nel 1461.

 Al centro del paese s’erge la chiesa parrocchiale, dedicata a San Nicola di Bari. D’origine cinquecentesca, essa fu generosamente restaurata nel Settecento e agli inizi del Novecento: nel 1938, il pittore fiorentino, Ugo Bargellini, ne decorò la vasta cupola.

 I luoghi dove si possono passare delle ore semplici e liete sono dati dalla pineta comunale Iannaci, dal fiume Calore in località Cerantuono, dov’è possibile la balneazione, e dal caratteristico mulino ad acqua, in località Pantano.

https://www.tripadvisor.it/Attractions-g3697827-Activities-Aquara_Province_of_Salerno_Campania.html

AQUARA

Aquara si trova a circa 500 m s.l.m. su d’una collina, che raggiunge un’altezza massima di 770 metri (Tempa d’Aquara); rinomata com’il paese dell’olio e del vino. Il suo nome deriverebbe dall’abbondanza dell’acque sorgive. Nel medioevo fu un feudo appartenuto alla famiglia degli Spinelli, duchi di Laurino, e di quest’epoca resta la testimonianza del Castello ducale, concesso, nel 1504, dal re di Spagna ad Ettore Fieramosca, eroe della Disfida di Barletta. Da vedere il restaurato Convento benedettino del 1400, in cui è vissuto Padre Ivone, filosofo neoplatonico, gli scritti del quale sono conservati nella biblioteca della Certosa di Padula. È stato pubblicato un Regesto delle leggi vigenti ad Aquara nel 1461.

 Al centro del paese s’erge la chiesa parrocchiale, dedicata a San Nicola di Bari. D’origine cinquecentesca, essa fu generosamente restaurata nel Settecento e agli inizi del Novecento: nel 1938, il pittore fiorentino, Ugo Bargellini, ne decorò la vasta cupola.

 I luoghi dove si possono passare delle ore semplici e liete sono dati dalla pineta comunale Iannaci, dal fiume Calore in località Cerantuono, dov’è possibile la balneazione, e dal caratteristico mulino ad acqua, in località Pantano.

https://www.tripadvisor.it/Attractions-g3697827-Activities-Aquara_Province_of_Salerno_Campania.html

Comprimi il riquadro laterale
CHIUDI